lunedì 15 giugno 2009

Niente ha causa

video

Un estratto di un satsang del ritiro di fine anno 2008.

mercoledì 10 giugno 2009

L'ultima illusione

Pubblico uno scambio di mail.
--------

cara shakti,
se la mente crea, allora tutto ciò che posso sperimentare, sia materiale, che spirituale, che mistico etc, è cmq il frutto di un pensiero.
sperimentare qualcosa di spirituale, rafforza la credenza che sia vero, anche se in realtà è sempre frutto di un mio pensiero.
quindi è come se non potessi uscire da ciò che è la mia mente, perchè è tutto ciò che esiste.
spero di essermi spiegata.
ti ringrazio in anticipo.



ciao cara,
Osho diceva "illuminazione è l'ultima illusione".
Non esiste l'illuminazione come accadimento ad un qualcuno, questa è solo un'idea.
Realizzare questo è, paradossalmente, l'illuminazione.

Molte tecniche e pratiche spirituali hanno come obiettivo l'uscire dalla mente.
Non puoi uscire dalla tua mente, perchè non esiste una tua mente o una mia mente, ma Mente, Coscienza.
Ogni pensiero, ogni movimento, è Coscienza. Essa accade in te, quindi non puoi uscirne, perchè tu non sei nella mente, ma essa è in te. La Coscienza accade in te, ovvero Consapevolezza, Silenzio, Vuoto. Tu sei ciò che osserva le Coscienza, lo sfondo che testimonia e accoglie qualunque cosa acccada in te.

Il tentativo di uscire dalla mente è solo un altro movimento nella Coscienza, un altro pensiero. E' un'idea a cui la Consapevolezza stessa si attacca, nell'illusione di essere un qualcuno di separato, un qualcuno che si deve o si vuole illuminare.

Ecco perchè l'illuminazione è l'ultima illusione, in quanto persiste l'idea che ci sia qualcuno a cui questo può accadere.
Persino questa realizzazione è un'azione della coscienza che accade da sè, non a un qualcuno.


quindi non resta che 'arrendersi' e godersi lo spettacolo?


sì, se tu potessi farlo.
la resa non è un atto dell'apparente individuo, ma solo un 'altro accadimento.

in realtà ti stai sempre, da sempre, solo godendo lo spettacolo... e come in ogni buon film a volte ti appassioni ad un personaggio, ridi o piangi per le sue vicende, fino a che il sipario si abbassa e ricordi che è solo uno spettacolo.
a volte realizzi questo mentre lo spettacolo va ancora avanti... e questa è illuminazione.

con amore
shakti